PEOPLE

Frank Gallucci, lo stile e la precisione

Frank Gallucci, lo stile e la precisione – Conosciamo insieme Frank Gallucci, uno dei più rinomati style blogger italiani, icona di stile ed eleganza.

Chi è Frank Gallucci?

Il mio vero nome è Francesco, Frank non è altro che il nomignolo che mi fu dato da alcuni amici all’università. Sono un ragazzo normale, che si sveglia presto la mattina e, avendo due impieghi, va a dormire piuttosto tardi. Pur essendo molto impegnato cerco sempre di ritagliarmi uno spazio nella giornata per lo sport e per la cura della casa. La precisione che ho nello stile rispecchia quindi il mio modo di essere e di vivere.

Come è nata la tua passione per la moda?

La passione per la moda è nata da bambino sulle orme di mio cugino Francesco, il quale ha sempre manifestato questo interesse, il suo era un guardaroba importante e sempre ben fornito e io fin da allora ho potuto toccare con mano quelli che erano i vari tessuti di lana, flanelle e cotone, elaborando una mia percezione di stile. È infatti proprio questo a rimanere nel cuore delle persone.

Cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog?

L’idea è nata in Australia, dove si può godere, data la vicinanza con l’America, di un avanzamento tecnologico maggiore rispetto all’Italia. Instagram era già diffuso da due anni, quando nel nostro Paese era ancora in fase embrionale. Rientrato in Italia ho trovato un fotografo che mi ha aiutato nella pubblicazione delle prime foto. All’inizio ho avuto molte difficoltà, perché fino a qualche anno fa il settore moda era chiuso e pochi nomi la facevano da padrone, ora il sistema è molto più aperto. Un anno dopo il lancio del blog sono aumentati anche i followers su instagram e da quel momento da occupazione part time è diventato il mio lavoro principale.

Qual è la tua idea di stile?

La trovo una domanda bellissima. La mia idea di stile è molto strutturata per certi aspetti e molto variegata per altri. Lo stile ha per me molte regole che però possono essere sdoganate e se ne può fare anche a meno. Io stesso cerco di sdrammatizzare e per questo vengo molto criticato. Ma quali sono queste regole? Innanzitutto il rigore della calza: la calza va messa. Oggi molti la evitano, anche fra i cosiddetti “mostri sacri” della moda, ma la convenzione vuole la calza soprattutto con lo smoking. Per il resto, porto sempre pantaloni abbastanza corti con il risvolto, forse un giorno lo applicherò anche allo smoking, chi lo può sapere?

L’accessorio a cui non puoi rinunciare?

Ti risponderei la scarpa, ma non lo considero un accessorio, perciò ti dico l’orologio. In tanti affermano che dall’orologio che indossi si capisce chi sei, per me non è così. Dall’orologio ci si accorge dell’attenzione che si pone nel completare un determinato outfit e poi l’orologio da polso è un passe-partout, lo si può indossare sia con un abbigliamento elegante che sportivo.

Che consiglio daresti a chi vuole sempre essere “alla moda”?

Credo sia fondamentale dare la giusta attenzione al proprio guardaroba, soprattutto nel momento dello shopping. Non si devono comprare indumenti alla moda che dopo pochi utilizzi si ripongono nell’armadio. Un indumento, costoso o meno, deve essere comprato in base all’utilizzo che se ne farà e deve, quindi, avere una certa versatilità. Un esempio? Mai comprare un maglioncino pensato per un determinato outfit. È importante che si leghi ad almeno cinque o sei abbinamenti, cosicché anche la spesa ne possa essere valorizzata. Noi italiani siamo eccelsi negli abbinamenti di colori rispetto agli stranieri!


LINK UTILI


GALLERY Frank Gallucci, lo stile e la precisione

[Not a valid template]

Credits Fotografici:

Matteo Bianchessi per GWD

Andrea Menin (ChillaxingRoad)

Eleonora Proietti


VIDEO Frank Gallucci, lo stile e la precisione

  • Frank Gallucci: Living YNOT?