EVENTI

Vinicio Capossela al Market Sound

Vinicio Capossela al Market Sound – Il palco del Market Sound ospita questa sera Vinicio Capossela, che porta a Milano il suo tour estivo “Polvere”. Il cantautore ha da poco pubblicato l’album “Canzoni della Cupa”, un’opera originale alla quale Capossela ha lavorato per 13 anni, e che arriva a 5 anni di distanza dal suo ultimo album di inediti. Composto da due lati, Polvere e Ombra, “Canzoni della Cupa” presenta una serie di canzoni che guarda al Sud del mondo, e che parlano di nostalgia e di mestieri perduti.
Come spiega lo stesso Capossela, “le canzoni che affondano nei solchi di questo doppio disco sono canzoni forti e contorte come le radici. Il concerto che ne ricaveremo sarà un concerto radicale. Radicale nei timbri, nel repertorio e nella formazione”.

Doppio è il disco e doppio è anche il tour, per presentare al meglio il mondo folclorico, rurale e mitico espresso nell’album. All’aria aperta, in estate, il concerto denominato “Polvere”, mentre in autunno, nei teatri, il concerto denominato “Ombra”.
Il cantautore spiega che “la sostanza della Polvere sarà di timbri forti, marcati e netti che uniscano in forma di quadri, anzi di stasimi, come nella tragedia greca, i blocchi di cui è costituita la materia emotiva del concerto: e cioè l’ancestrale, l’arcaico, il folk, la serenata, la ballata, la frontiera, la fiesta y feria, e la mitologia.”

L’album non è però l’unica opera sulla quale Capossela ha messo la firma. Nel 2016 è uscito anche il film-documentario “Nel paese dei coppoloni”, ispirato al suo ultimo romanzo. Protagonisti sono i racconti e i volti dell’Alta Irpinia, in particolare di Calitri, terra di origine del cantautore che però di fatto è nato in Germania (ad Hannover, nel 1965). “Rispetto al tempo – ha detto Capossela – siamo tutti migranti, perché ciascuno di noi durante la sua vita, anche stando nello stesso posto, migra dall’infanzia alla giovinezza e via dicendo”.
Inoltre, il 14 luglio uscirà nelle librerie, a tiratura limitata, il libro “Vinic-io” (Skira), a cura di Valerio Spada. Il libro,  oltre alle “nozze d’argento” di Vinicio Capossela con la musica, festeggia anche la collaborazione tra l’artista e il fotografo Valerio Spada, nata nel 1998; 19 anni di fotografie trovano ora una forma in “Vinic-io”, un libro che contiene altri libri e che raccoglie anche un racconto inedito di Vinicio Capossela e una selezione di immagini.