LIFESTYLEVIAGGI

VIAGGIO ON THE ROAD: 5 CONSIGLI UTILI

Chi non ha sognato almeno una volta nella vita di correre libero sulla Route 66 o di guardare sfilare dal finestrino le campagne scozzesi? Che si tratti di un itinerario lungo e impegnativo come il celebre Coast to Coast o di un più breve vagabondaggio nell’entroterra italiano, il viaggio on the road è sicuramente un’esperienza unica e coinvolgente, anche se non per tutti. Alcune persone infatti preferiscono vacanze più rilassanti e tranquille; altre si scoraggiano già prima della partenza al solo pensiero di dover affrontare molte ore in macchina; altre ancora sono spaventate dall’organizzazione apparentemente complicata e dall’imprevedibilità di questo tipo di viaggi.

Certo, oggi esistono molti tour operator specializzati in questo settore e ovviamente si può decidere di affidarsi a loro o alle classiche agenzie per la pianificazione dell’itinerario e l’organizzazione del proprio viaggio. Questa rappresenta sicuramente un’ottima soluzione per coloro che non hanno tempo o che si trovano ad affrontare questa avventura per la prima volta. D’altro canto, scegliendo questa via si rischia di dover adattare le proprie esigenze al gruppo e di perdere una parte importante dell’esperienza: la pianificazione.

Il viaggio on the road infatti non inizia la mattina della partenza, ma settimane — a volte mesi — prima, quando si cominciano a studiare le cartine sul divano di casa propria o al tavolo di un bar con gli amici. E anche se a prima vista può sembrare difficile, fare tutto in autonomia è assolutamente possibile. Non solo: seguendo qualche semplice consiglio e tenendo a mente alcune “regole d’oro” riuscirete non solo a organizzare, ma anche a godervi con soddisfazione il vostro personalissimo viaggio su misura.

 

  1. LA PIANIFICAZIONE PRIMA DI TUTTO

Fondamentale affinché il viaggio on the road proceda liscio e senza intoppi è, come accennato prima, la progettazione che in questo caso non coincide solo con la scelta della meta e delle diverse tappe. Prima ancora della necessaria definizione dell’itinerario, è fondamentale stabilire il budget della vacanza che deve assolutamente tenere conto di alcuni inevitabili imprevisti, i quali, se sarete adeguatamente preparati, non rappresenteranno alcun problema.

Una volta stabilito il budget è bene comprendere le proprie esigenze e preferenze. Se ad esempio siete dei viaggiatori che desiderano godersi i posti visitandoli a fondo, preventivate direttamente più notti per ogni luogo ed evitate di creare programmi troppo densi che vi obbligheranno a un ritmo più frenetico e inadatto a voi. Se invece, ad esempio, mal sopportate molte ore consecutive di macchina, pensate a eventuali tappe intermedie o a itinerari più localizzati che non necessitino di lunghe percorrenze, come un tour della Val d’Orcia o delle bellissime langhe piemontesi. Anche se tradizionalmente quando si immagina un viaggio on the road, si pensa a grandi kilometraggi e distanze, in realtà non per forza deve essere così ed è bene valutare la propria resistenza e le proprie disponibilità per evitare di imbarcarsi in un’impresa ben presto intollerabile fisicamente o economicamente.

Per fare tutto questo prendetevi il giusto tempo: la fretta infatti non è amica dei viaggi on the road! Se comincerete a organizzare la vacanza in anticipo potrete risparmiare, valutare bene le vostre possibilità e soprattutto raccogliere tutte le informazioni necessarie riguardo alle principali attrazioni, le specialità gastronomiche o le curiosità delle diverse tappe del vostro viaggio.

 

  1. IL MEZZO DI TRASPORTO

La seconda questione da considerare, fondamentale quanto o più delle altre, riguarda la scelta del mezzo di trasporto da utilizzare durante gli spostamenti. Che voi siate persone da city car, da SUV o da camper è sempre bene adattare il tipo di itinerario al veicolo che si desidera utilizzare o viceversa attrezzarsi preventivamente con un’auto adeguata al percorso prescelto.

Molto spesso, inoltre, non sarà possibile utilizzare la propria macchina e si dovrà ricorrere al tanto temuto autonoleggio. Anche in questo caso in realtà non c’è nulla di cui aver paura: informandovi bene e affidandovi a veri specialisti del settore, come Auto Europe, non riscontrerete alcuna difficoltà.

Prima di procedere al noleggio, infatti, è importante documentarsi a fondo sulle politiche del paese che si intende visitare e dell’azienda che si è deciso di utilizzare. Peri giovani guidatori sotto i 25 anni, ad esempio, vigono normative speciali, solitamente diverse da compagnia a compagnia. O ancora, ad alcune tipologie di veicolo potrebbe essere vietato l’attraversamento dei confini territoriali in toto o essere consentito solo a seguito della stipula di un’assicurazione aggiuntiva. Ecco presentata la questione forse più spinosa. Spesso per risparmiare o per paura di “truffe” si è portati a propendere per la copertura base, quella appunto più economica, ma non sempre è una buona idea. L’imprevisto può capitare e qualora non risultaste coperti per quel determinato danno le spese a vostro carico saranno molto più alte dei soldi risparmiati al momento della stipula!

Davanti a tutte queste problematiche e agli inevitabili dubbi che possono sorgere durante le difficili procedure di prenotazione, si rischia di sentirsi spaesati. Per fortuna su internet si trovano articoli a riguardo e molte compagnie forniscono un’ottima assistenza clienti. Sul sito — semplicissimo da usare — di Auto Europe, ad esempio, troverete tutte le informazioni necessarie e anche qualcosa in più, come indicazioni utili relative alla guida nei diversi paesi o interessanti suggerimenti di viaggio, maturati durante la loro ultra sessantennale esperienza in questo campo.

Non solo, grazie alla collaborazione con numerosi partner di altissimo livello, questa compagnia è in grado di offrirvi preventivi diversi, dandovi la possibilità di scegliere quello più adatto a voi. Inoltre, qualora doveste trovare altrove una tariffa di noleggio più conveniente, il team di esperti provvederà ad abbassare l’offerta iniziale per venire incontro a qualsiasi vostra esigenza. 

Considerati i tempi che corrono, infine, bisogna preventivare anche eventuali annullamenti dell’ultimo momento e anche in questo caso Auto Europe non delude. Infatti potrete annullare la vostra prenotazione, senza tasse di cancellazione, fino a 48 ore prima del ritiro dell’auto, evitandovi inutili perdite finanziarie.

 

  1. LA FLESSIBILITÀ: UNA PREZIOSA ALLEATA

Il bello di ogni road trip è la totale libertà di cui godrete durante il viaggio. Infatti, nessuno vi vieterà di cambiare i vostri piani e decidere di fermarvi un giorno in più in una località che vi ha particolarmente colpito, o viceversa partire prima in caso la sistemazione non soddisfacesse le vostre aspettative.

È importante quindi essere flessibili e pronti all’imprevisto: potrete trovare traffico e ritardare l’arrivo alla vostra destinazione, oppure i prezzi della benzina potrebbero aumentare, o ancora potreste non trovare posto nella struttura in cui tanto desideravate soggiornare.

Per evitare che questi o altri fuori programma rovinino la vostra vacanza, dovrete solo prepararvi ad essi prima della partenza. Un minimo di delusione sarà inevitabile, ma avendola già prevista, essa verrà vissuta come parte integrante dell’esperienza e una volta tornati vi strapperà solo un sorriso.

 

  1. IMPROVVISAZIONE O PRENOTAZIONE?

Durante la pianificazione starà solo a voi decidere se prenotare già ristoranti, strutture e visite o se affidarvi alla fortuna una volta in viaggio. Non c’è una scelta giusta e una sbagliata; anzi in realtà un’opzione non esclude necessariamente l’altra. Infatti, potrete prenotare tutto prima di partire per non doverci più pensare, come potrete decidere di fermare solo alcune cose e improvvisare sul resto.

Sicuramente avere almeno qualche tappa già organizzata permette di vivere il viaggio con maggior serenità, ma se è l’avventura che cercate potrete trovarla definendo solo il percorso e nulla più. In quest’ultimo caso, però, se i vostri standard sono elevati e vi trovate in alta stagione, preparate lo spirito d’adattamento!

Di nuovo quindi: valutate bene le vostre aspettative e ricordate che è il viaggio a doversi adattare a voi, non il contrario. Anche se un vostro conoscente ha viaggiato l’India in tuk-tuk dormendo in tenda, non dovrete farlo per forza anche voi. Il viaggio on the road infatti può essere vissuto in ogni modo e se lo desiderate potrete affrontarlo con tutte le comodità e gli agi, selezionando con anticipo i migliori hotel e ristoranti, senza togliere nulla all’esperienza e alla scoperta.

Se infine voleste provare tutto quello che l’on the road può offrire, alternando notti prenotate in splendidi alloggi e notti improvvisate in tenda, che male ci sarebbe? Sentitevi liberi: che ci crediate o no nel viaggio on the road tutto è concesso ed è questo a renderlo così speciale.

 

  1. I CONSIGLI DEI LOCALI

Chi decide di affrontare un road trip spesso lo fa nella speranza di riuscire a vivere le mete in maniera meno turistica e meno convenzionale. Tutti i passi elencati precedentemente sono fondamentali e partire preparati, con le giuste informazioni, è essenziale. Ciò, però, non toglie importanza ai consigli delle persone del posto, imprescindibili per godersi a pieno questo tipo viaggio.

Durante ogni tappa prendetevi il tempo per chiedere consiglio al receptionist dell’albergo, al pescatore incontrato in spiaggia o alla ragazza che vi accompagna in un’escursione. Chiedendo suggerimenti sui ristoranti, le attrazioni e le attività disponibili direttamente a coloro che vivono un luogo da residenti, vi farà scoprire tesori non menzionati dalle guide e vi darà la possibilità di sentirvi veri esploratori.

Ovviamente fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio. Se volete avere la certezza che i luoghi consigliati dai locali rispondano al vostro gusto e alle vostre aspettative, fate sempre una doppia verifica su Google e sulle numerose app ormai disponibili che prudentemente avrete scaricato prima della partenza. In questo modo potrete farvi un’idea dei prezzi, delle disponibilità e degli eventuali orari di apertura, per non arrivare mai impreparati e per ottimizzare al massimo anche il più piccolo momento della vostra indimenticabile vacanza.