VIAGGI

Vacanze e golf, mete imperdibili in Italia e all’estero

Vacanze e golf sembrano essere un abbinamento che va sempre per la maggiore. L’estate promette appuntamenti imperdibili e mete da sogni per gli amanti del green. E le proposte di Evolution Travel sono più che una tentazione.

Se il vostro sogno è assistere a un torneo di golf dal vivo ma non siete amanti delle alte temperature, a luglio (dal 16 al 19) potete volare in Scozia per la 144° edizione del British Open, che quest’anno si terrà a St. Andrew, la più antica città universitaria della Scozia. Affacciata sul Mare del Nord, piena di viuzze affollate di studenti in divisa, con i resti del castello e della cattedrale che la proteggono, St. Andrew è un vero paradiso per gli amanti del golf grazie ai verdissimi campi affacciati sul mare, ma è anche una piacevolissima meta turistica. Evolution Travel propone soluzioni da 4 giorni/3 notti con pernottamento a Edimburgo, per godere così anche della capitale scozzese, biglietti di ingresso al British Open, noleggio dell’auto e i voli da Pisa, Malpensa e Roma.

Se invece preferite essere protagonisti del green, la meta per le vostre vacanze golf può essere nella calda e ventilata Costa Del Sol, in Spagna, dove il clima è davvero perfetto per giocare a golf, con poche precipitazioni, una geografia dolce con ampi spazi sul mare, molti campi da golf e completamente equipaggiati. Sono infatti ben 43 i campi da golf tra San Roque a Malaga, tutti di alto livello e con ottime infrastrutture! L’Hotel Guadalmina Golf & Spa Resort si trova a Guadalmina, nel cuore della Costa del Sol, in una zona privilegiata chiusa al traffico, che lo rende un’oasi di tranquillità. Immerso in un paesaggio unico e spettacolare affacciato sul Mar Mediterraneo, l’hotel è circondato da 2 campi da golf di 18 buche: Real club de Golf Guadalmina Nord e Real club de Golf Guadalmina Sur.

Senza andare troppo lontano, gli amanti del golf non possono non aver fatto almeno una vacanza al Golf Club Punta Ala, incastonato tra Punta Ala, Castiglione della Pascaia e Follonica, dal quale si gode di una bellissima vista panoramica sul Mar Tirreno. Aperto nella primavera del 1964, il campo 18 buche si sviluppa su una lunghezza complessiva di mt.6.168 con un PAR 72 , con leggere e naturali ondulazioni del terreno, nel bel mezzo della “macchia maremmana” (pini domestici e marittimi, sughere, lecci secolari, querce, cespugli di albatro). I pacchetti soggiorno includono il servizio spiaggia (raggiungibile con navetta gratuita), l’ingresso alla SPA e l’uso della piscina esterna.

Se siete invece disposti a uscire dall’Europa, è certamente Dubai la meta più richiesta tra gli appassionati di golf. Qui è infatti possibile giocare in green spettacolari, tutti progettati per deliziare e mettere alla prova golfisti di ogni livello. Come ad esempio: il Dubai Creek Golf & Yatch Club, che è stato recentemente rinnovato, è costituito da un totale di 18 buche, PAR 71, 6.839 metri in lunghezza, con una modernissima scuola di golf; l’Emirates Golf Club, il primo campo da campionato in erba del Medio Oriente, è stato votato n° 1 dell’European PGA Tour dai giocatori che si sono cimentati nel Dubai Desert Classic (il campo principale Majlis è composto da 18 buche, PAR 72 e si estende per 6492 m. il Faldo è, invece, un percorso da 18 buche PAR 72e ha una spettacolare club house di 5500 mq.; The Montgomerie Dubai che ha due campi per un totale di 27 buche: progettato da Colin Montgomerie in collaborazione con Desmond Muirhead, il campo copre 265 ettari che consistono in 123 ettari di tappeto erboso, 49 ettari di laghi artificiali (per un totale di 14 laghi), 93 ettari di giardini ed è disseminato di 81 grandi bunker. Il soggiorno di 8 giorni/7 notti presso l’Hotel Bonnington Jumeirah parte da 2.580 euro per persona, in camera doppia, in pernottamento e prima colazione, 3 green fee e voli.

emiratesOK