EVIDENZAFOOD & WINENews

The Manzoni, il nuovo menù dello chef Giuseppe Daniele ispirato ai cicli della natura

A pochi passi dal Teatro alla Scala, nel cuore di Milano, ha aperto nel 2019 il ristorante The Manzoni che ha da poco presentato il menù Dynamo, tutto nuovo e ideato dallo chef Giuseppe Daniele, allievo di Antonio Giuda, Luigi Taglienti e Niko Romito, che nel 2022 è entrato nella cucina del The Manzoni e insieme alla sua squadra ha creato la carta identitaria del ristorante.

Il locale è davvero suggestivo e di grande impatto visivo, a firmare gli arredi infatti è il designer londinese Tom Dixon. Arredi che si sposano perfettamente con la dinamicità della cucina dello chef Daniele.  La cucina di The Manzoni è una cucina di forza.  Il coraggio e la limpida timidezza dello chef e della brigata, celano una determinazione strutturata e decisa che si legge tra le righe dei piatti proposti.

“Non è necessario esagerare. Semplicità e pulizia”. Così suggeriva Niko Romito allo chef Daniele, insegnamento indispensabile se si vuole fare questo mestiere con un certo passo. “Sulla semplicità non bisogna risparmiare. È fondamentale, ci deve sempre essere nella giusta quantità e usata con raziocinio. Poi arriva tutto il resto. È grazie a questo ingrediente, prosegue lo chef Daniele, che si va all’essenza del pensiero, delle materie e dei gusti. L’essere essenziale è una forza comunicativa incisiva. Sarò sempre grato agli chef Guida, Taglienti e Romito per avermi insegnato il mestiere più difficile, quello di essere prima un uomo e solo dopo un cuoco.”

Asparagi bianchi, crema al parmigiano e nocciole. Carpaccio di gamberi rossi, foie gras e caffè.  Gnocchi di patate con clorofilla di spinaci su una base di crema di cavolfiore e una spolverata di liquirizia. Senza dimenticare i dolci, come la sfera di cioccolato e caffè ricoperta di foglie d’oro. Sono solo alcune delle proposte del nuovo menù primavera/estate Dynamo, che nasce dal movimento perenne dei cicli della natura di cui siamo consapevoli spettatori.

Tutto questo è reso possibile anche dal fatto che al The Manzoni la brigata è composta non solo da colleghi, ma da amici che lavorano in gruppo, dove la definizione dei compiti è ben precisa, dove lo scambio e il confronto continuano a gettare fondamenta . Come afferma lo chef Giuseppe Daniele:  “Non sono da solo, in cucina c’è un gruppo affiatato che già aveva lavorato insieme. Siamo tutti molto giovani, ma con esperienze importanti alle spalle. Quando la proprietà mi ha chiamato e offerto questa possibilità, sapevo chi volevo al mio fianco. Ed eccoci qui.”

Giuseppe Daniele, Gabriele Fiorino e Halit Gajda si sono incontrati nelle cucine di grandi chef, sono cresciuti insieme professionalmente, e hanno creato anche un legame fraterno che li unisce. Loro tre sono il fulcro del gruppo, ma sono accompagnati in questa avventura dal general manager Paolo Quadrini, dal direttore di sala Franco Cozzo, da Gabriel Albuquerque il sommelier e dal barman Ralf Fortuna.

Una brigata che sussurra con discreta fierezza di voler semplicemente far conoscere la propria cucina, e far capire agli ospiti chi sono attraverso i loro piatti.