FASHIONGIOIELLI & OROLOGI

Rolex GMT-Master II: l’orologio dei piloti

Rolex GMT-Master II: l’orologio dei piloti – Il Rolex GMT-Master II, come si evince dal nome, richiama immediatamente l’universo dei viaggi intercontinentali e dei fusi orari. Il Greenwich Mean Time (GMT), o “Tempo Medio di Greenwich”, segna l’ora solare media presso l’Osservatorio Reale di Greenwich, nei pressi di Londra, e storicamente rappresenta il meridiano di origine per il calcolo delle longitudini e la suddivisione dei fusi orari attorno al globo.

Con lo sviluppo dei voli intercontinentali negli anni ‘50, gli aerei si sono trovati a dover attraversare diversi fusi orari in un tempo ridotto, rendendo necessario conoscere simultaneamente l’ora di diversi luoghi del pianeta (aeroporto di partenza e di arrivo, oppure ora locale e ora GMT di riferimento). Il GMT-Master è stato sviluppato per soddisfare le necessità specifiche dei piloti di linea e sin dal suo lancio è diventato l’orologio ufficiale di diverse compagnie aeree, tra cui la celebre Pan American World Airways.

Il GMT-Master II esibisce una lancetta supplementare che effettua un giro del quadrante in 24 ore, a completamento delle tradizionali lancette delle ore, dei minuti e dei secondi, così come una lunetta girevole bidirezionale graduata 24 ore. Questa lancetta supplementare 24 ore indica l’ora di riferimento (quello di origine per esempio), che si legge sulla graduazione della lunetta.

In viaggio, l’ora locale è indicata sul quadrante tramite la lancetta delle ore che può essere regolata con facilità, a salti di un’ora, grazie a un meccanismo comandato dalla corona di carica. La regolazione dell’ora locale avviene in modo indipendente dalla lancetta dei minuti e dei secondi, senza incidere minimamente sulla marcia dell’orologio e sull’ora del fuso orario di riferimento. In questo modo, il viaggiatore è in grado di conoscere simultaneamente l’ora locale del luogo in cui si trova e l’ora del luogo di origine.

La cassa Oyster del GMT-Master II, garantita impermeabile fino a 100 metri, è un esempio di robustezza. La carrure dalle linee caratteristiche è ricavata da un blocco massiccio di metallo: oro 18 ct. oppure acciaio 904L particolarmente resistente alla corrosione. Il fondello scanalato è avvitato ermeticamente con un apposito strumento grazie a cui solo gli orologiai Rolex possono accedere al movimento . La corona di carica, dotata del sistema di tripla impermeabilizzazione Triplock e protetta da apposite spallette ricavate nel corpo della carrure, è saldamente avvitata alla cassa. Il vetro, con lente di ingrandimento Cyclope a ore 3 per facilitare la lettura della data, è in zaffiro praticamente antiscalfitture. La cassa del GMT-Master II, completamente impermeabile, protegge in modo ottimale il movimento di alta precisione che ospita.

Il GMT-Master II è dotato del calibro 3186, un movimento meccanico a carica automatica interamente sviluppato e prodotto da Rolex. L’architettura, la fabbricazione e le innovazioni contenute in questo calibro gli conferisce una precisione e un’affidabilità che non temono confronti, per questo motivo il movimento del GMT-Master II, accessibile solo ai tecnici orologiai qualificati Rolex, presenta finiture estremamente curate nel rispetto dei criteri di qualità del marchio.

Il bracciale Oyster del GMT-Master II è dotato di un fermaglio di sicurezza Oysterlock progettato e brevettato da Rolex, che previene qualsiasi apertura accidentale. Dispone, inoltre, di una maglia di allungamento rapido Easylink, altra esclusiva Rolex. Questo ingegnoso sistema permette di regolare con facilità la lunghezza del bracciale di circa 5 mm, per un maggiore comfort in ogni circostanza.


GALLERY Rolex GMT-Master II: l’orologio dei piloti