LIFESTYLE

Quali sono i compiti del Geometra

Quella del geometra è una qualifica professionale che in Italia si consegue dopo il diploma di una scuola tecnica e una volta superato un apposito esame di Stato. Esso si differenzia dalla figura dell’ingegnere edile e dell’architetto in quanto, appunto, non è laureato.

Ma che cosa può fare un geometra? Questa figura professionale può compiere una vasta serie di operazioni differenti, la sua professione trova occupazione in tantissimi campi nel settore dell’edilizia e non solo.

Fra le competenze professionali che un geometra ha ci sono davvero tante attività diverse. Per fare qualche esempio:

  • In ambito edilizio, il geometra può progettare costruzioni civili, purché non siano in cemento armato, si può occupare di tracciamento di strade, e direzione dei lavori, alla stregua di quanto avviene anche per gli ingegneri e gli architetti.
  • All’interno di un cantiere, il geometra ha la responsabilità di supervisionare le attività della costruzione, risanamento energetico, riqualificazione e della manutenzione di edifici.
  • Quando è direttore dei lavori, il geometra all’interno del cantiere può anche fare rilievi tecnici, poi seguito dei sopralluoghi, coordinare il lavoro di coloro che lavorano nel cantiere come carpentieri, elettricisti e muratori, può occuparsi della sicurezza del cantiere, effettuare preventivi e tenere la contabilità.
  • Il geometra si occupa anche di effettuare stime e valutazioni dell’immobile, visure catastali, planimetrie, effettuare modifiche variazioni al catasto in caso di frazionamento di fusione, effettua le domande di volture, si occupa della documentazione in caso di compravendita di beni immobili e di terreni (vedi tutti i servizi su https://www.geometraantoniomassari.it/ )
  • Nell’ambito della direzione dei lavori il geometra si occupa della supervisione del cantiere edile, si occupa della denuncia di inizio attività (DIA), della Segnalazione di certificato di inizio attività (SCIA), dello Stato di avanzamento lavori, delle denunce di opere fatte di cemento armato e anche di presentare la dichiarazione di conformità urbanistica terminati i lavori.
  • Il geometra si occupa anche di redigere le variazioni tecniche che sono emerse durante la lavorazione del progetto e del collaudo.
  • Ci si può rivolgere al geometra per ottenere permessi a costruire, segnalazione di inizio attività, certificazione acustica di un edificio, oppure per ottenere delle agevolazioni o detrazioni fiscali.
  • Il geometra può, seguito un corso ad hoc, occuparsi anche di redigere le certificazioni energetiche che sono obbligatorie in caso di vendita, acquisto, messa in locazione di un edificio, proprio come possono fare anche gli architetti e gli ingegneri.
  • Il geometra può effettuare un’attività di consulenza sia per i privati che per la pubblica amministrazione in materia catastale, in materia di urbanistica ed edilizia. Può anche dare consulenza in ambito delle migliori detrazioni o incentivi fiscali legati al mondo dell’urbanistica e dell’edilizia.
  • Il geometra può diventare un perito e può stimare i danni ad esempio nell’ambito assicurativo, può effettuare delle perizie giurate e presentarsi all’interno di un processo come consulente tecnico di parte.

 

Altri sbocchi professionali del geometra: quali sono?

La figura del geometra apre a tantissimi sbocchi e opportunità professionali sia come libero professionista che come dipendente, sia nel settore privato che in quello pubblico – previo superamento del concorso.

Il geometra può diventare

  • un professionista di due diligence presso una agenzia immobiliare;
  • rilevatore e produttore cartografico in enti locali, come comuni, ma anche nel privato, ad esempio aziende edili, o presso pubbliche amministrazioni;
  • può essere un libero professionista;
  • può lavorare come dipendente;
  • può lavorare come perito assicurativo per danni ad immobili;
  • lavora presso la sicurezza nei cantieri e via dicendo.

In sostanza il geometra può trovare lavoro sia nell’ambito pubblico, ad esempio all’interno del comune o di altre pubbliche amministrazioni, gli uffici tecnici comunali una volta superato i concorsi, oppure nel privato, sia come dipendente sia come libero professionista.