DESIGNLIFESTYLE

Ventesimosecolo, la porta blindata si riveste di lusso

VENTESIMOSECOLO, la porta blindata si riveste di lusso – Può essere una porta blindata un oggetto di lusso? La risposta viene da VIGHI Security Doors, l’azienda specializzata in porte di ingresso di sicurezza, che per la primavera lancia sul mercato soluzioni inedite per i pannelli per il lato interno della porta blindata.

Il progetto di VIGHI si inserisce all’interno del progetto VIGHI Art an Design e vede la partecipazione dei designer Ferdinando Tedesco e Jennifer Bassani, che hanno dato vita alla nuova collezione VENTESIMOSECOLO. Un vero e proprio excursus stilistico nel Novecento, con tre diverse linee identificative di tre diversi momenti chiave: anni Trenta, anni Cinquanta e anni Sessanta. 

La linea degli anni Trenta riprende le geometrie e le losanghe tipiche dell’epoca, introducendo l’utilizzo del pannello di vetro che illumina e amplifica l’ambiente. Le cromie dei marmi, il metallo e i segni grafici raccontano di un decennio davvero innovativo per l’architettura e la cultura visiva in Occidente.

La linea anni Cinquanta si ispira allo spirito della “Dolce Vita”, con colori pastello,  geometrie più morbide e un mix di materiali tra cui la pelle il noce canaletto e il vetro.

Gli anni Settanta sono quelli della rivoluzione; ecco perché i pannelli di questa linea riprendono gli effetti ottici e i contrasti di luci e ombre. Le geometrie nette vengono interrotte dall’inserimento dei colori.

E la sicurezza? Dietro a questi pannelli la struttura rimane la medesima, garantendo quindi la massima sicurezza per tutti mi modelli di porte blindate Vighi. 

Il progetto collezione Venetsimosecolo nasce infatti da una riflessione dell’oggetto porta, apertura e riparo che ogni spazio ha rispetto al mondo esterno, ripensato per essere un elemento di arredo e di cultura, oltre che di sicurezza.

La collezione verrà presentata al Salone del Mobile nel prossimo mese di aprile 2017.

[Not a valid template]