EVENTI

Nocturnus, un viaggio tra danza, musica, canto e poesia

Nocturnus, un viaggio tra danza, musica, canto e poesia – Giovedì 27 agosto, alle ore 21.00, il Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano ospita lo spettacolo Nocturnus, nell’ambito dell’edizione 2020 di Estate Sforzesca. Lo spettacolo è realizzato da MotusVitae, con le coreografie e la regia di Elena Gigliucci, ed è un vero e proprio viaggio nel mondo dell’arte: danza, musica, canto e poesia in armonica fusione.
Lo spettacolo si inserisce in una serie di eventi che puntano a valorizzare contemporaneamente varie arti, permettendo allo spettatore di fruirne in un unico momento. Il concetto base della rappresentazione è di recuperare un’arte poliedrica, tipica dell’antichità classica, dove la danza, il canto e la recitazione non erano disgiunti.
Protagonisti della serata saranno le ballerine di MotusVitaeBallet, Sofia Agnoletto e Matilde Birnbaum, che danzeranno con Greta Mazza, diplomata all’Opera de Paris, e Akos Barat, danzatore ungherese dal lungo curriculum.
La parte di musica lirica sarà eseguita dal soprano Tatiana Chivarova , che ha calcato le scene di importanti teatri nazionali ed internazionali, dal tenore Francesco Anichini e dal mezzosoprano Ana Victoria Pitts. Il Maestro Marzio Fullin, che è stato docente alla Scuola di perfezionamento del Teatro alla Scala, accompagnerà al pianoforte le diverse esibizioni. In programma arie d’opera indimenticabili come “E lucean le stelle” e “Casta Diva” o composizioni come “Clair de Lune” di Debussy o i celebri “Notturni” del romantico  Chopin, che regaleranno grandi emozioni al pubblico.
Dania Cericola, nota doppiatrice, reciterà brevi componimenti, di celebri poeti, come Shakespeare e Federico García Lorca, ispirati nelle loro creazioni dal fantastico paesaggio della volta celeste.