EVENTI

Musica dallo Spazio per l’orchestra laVerdi

Musica dallo Spazio per l’orchestra laVerdi – L’orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi regala due imperdibili appuntamenti a tutti gli appassionati di fantascienza, e non solo. Dopo Star Wars, Il Padrino, i Supereroi e Alfred Hitchcock, è ora la volta delle colonne sonore dei grandi film di fantascienza, con la Verdi guidata ancora una volta dallo specialista olandese Ernst van Tiel.
L’appuntamento è per mercoledì 10 agosto (ore 20.30) e giovedì 11 agosto (ore 20.30), sempre all’Auditorium di Milano, in largo Mahler, con “Space Symphony”.
L’orchestra laVerdi rende omaggio alla musica che arriva dallo Spazio: quello con la S maiuscola, ovvero quello che ha fatto da teatro immaginario ai grandi film di fantascienza di Hollywood, facendo sognare milioni di giovanissimi e non solo. L’orchestra laVerdi continua così il suo fantasmagorico viaggio estivo attraverso il cinema, con un nuovo, esaltante appuntamento che coniuga nel migliore dei modi musica e grande schermo: per Estate 2016 (la stagione estiva de laVerdi), saranno protagoniste le colonne sonore di “2001 Odissea nello Spazio”, “Star Trek”, “Il pianeta delle scimmie”, “Alien”, “Total Recall”, “Matrix”, “Avatar”, “E.T.”, “Incontri ravvicinati del terzo tipo”, scritte da maestri del genere quali North, Goldsmith, Williams, Silvestri, Davis, Horner, e raccolte in una specialissima ed esclusiva “Space Symphony”, in collaborazione con Soundtracks live!.
L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi sarà guidata per la terza volta consecutiva dallo specialista Ernst van Tiel, il conductor olandese che è direttore principale della Polish Baltic Philharmonic Orchestra dal 2012.
Durante i concerti serali, il pubblico dell’Auditorium avrà a disposizione un buffet allestito nel foyer del bar.

Il direttore Ernst van Tiel, durante gli studi di percussioni e pianoforte al Conservatorio di Utrecht, ha diretto diverse orchestre radiofoniche, tra cui Radio Philharmonic Orchestra e Metropole Orchestra. Instaurando con queste orchestre una proficua collaborazione, ha potuto dirigerle in numerose registrazioni di musica classica e jazz. Dopo il diploma, ha studiato Direzione d’orchestra con Gary Bertini, Franco Ferrara e Jean Fournet, dirigendo quindi alcune delle più importanti orchestre olandesi. Tra di esse ricordiamo la Rotterdam Philharmonic Orchestra, con la quale ha lavorato in qualità di direttore assistente di Valery Gergiev nelle produzioni delle Sinfonie n. 6, 7 e 8 di Bruckner, Pellias und Melisande di Schoenberg, il Castello di Barbablù di Bartòk, La mer di Debussy e Frau ohne Schatten di Strauss. Dopo il felice debutto al Teatro Kirov di San Pietroburgo con Lucia di Lammermoor di Donizetti e Rigoletto di Verdi, è stato invitato a dirigere Elektra di Strauss nel 2008, poi ancoranel 2009, 2010 e 2011. In seguito a questa meravigliosa collaborazione, è stato chiamato a collaborare in molte produzioni, tra cui Rigoletto, Elektra e Frau ohne Schatten. Recentemente ha diretto la Brussels Philharmonic e il Coro del Teatro Mariinsky in una acclamata tournée alla Cité de la Musique a Parigi, ad Antwerp e alla Philharmonie di Lussemburgo. Direttore ospite della Polish Baltic Philharmonic Orchestra dal 2007, nel 2012 è stato nominato direttore principale dell’orchestra. Ha diretto la Brussels Philharmonic nella registrazione della colonna sonora, composta da Ludovic Bource, del film “The Artist”: vincitrice di 5 Premi Oscar, 7 premi BAFTA, 3 Golden Globes e 6 Premi Cèsar, la pellicola sta girando il mondo con l’accompagnamento dell’orchestra dal vivo, diretta da van Tiel.

 


PROGRAMMA SPACE SYMPHONY

Prima parte

  • Jerry Goldsmith, “Total Recall” (1990), Suite
  • Alan Silvestri, “Contact” (1997), End Credits
  • Don Davis, “The Matrix” (1999), Suite
  • James Horner, “Avatar” (2009), Suite

Seconda parte

  • Jerry Goldsmith, “Total Recall” (1990), Suite
  • Alan Silvestri, “Contact” (1997), End Credits
  • Don Davis, “The Matrix” (1999), Suite
  • James Horner, “Avatar” (2009), Suite