LUGANO

LuganoInScena 2016/17

LuganoInScena 2016/17 – Dopo il grande successo della prima stagione, torna LuganoInScena, la rassegna che anche per la sua seconda stagione presenta un cartellone ricchissimo tra danza, rappresentazioni teatrali, musical, concerti e molto altro ancora.
La stagione 2016/17 è stata intitolata “Logos”, termine che, come afferma il direttore artistico Carmelo Rifici, “esprime il più antico pensiero greco, è la verità che associa Parola e Ragione. Eraclito, il più grande pensatore greco, dice che il Logos è principio eterno della molteplicità e dei suoi contrari, è la ragione della differenza, la ragione dei differenti. Logos è quindi il mistero che traspare nelle molteplici possibilità della vita”.
Il teatro è Logos, in quanto cerca di dare al mondo un’ipotesi di senso. L’inquietudine dei tempi che viviamo ci porta a rivolgerci ai ai classici Greci, per chiedere loro di aiutarci a capire il presente.
La rassegna di quest’anno, quindi, sarà improntata sulla “scrittura tragica”: Ifigenia, Elettra, Medea saranno protagoniste di tanti titoli della stagione.
Ci saranno anche due coproduzioni internazionali: “Purgatorio” dell’argentino Ariel Dorfman, con l’interpretazione eccezionale di Laura Marinoni, moderna Medea ancora in lotta con se stessa tra responsabilità e
perdono; e “Ifigenia, liberata”, la prima figlia della storia sacrificata da un padre, il condottiero Agamennone, per ambizione e profitto. Con “Ifigenia” continua la proficua collaborazione tra LuganoInScena, il LAC e il Piccolo Teatro di Milano, iniziata brillantemente con “Gabbiano”, spettacolo che ha riscosso un enorme successo di pubblico e critica nei suoi mesi di tournée. Altri grandi appuntamenti del focus saranno “Elektra” diretta dal regista ticinese Andrea Novicov e con un cast tutto nostrano, la “Medea” di Elisabetta Pozzi, il potentissimo “Virgilio Brucia” e il delicato “Human”, scritto, diretto e interpretato da Lella Costa e Marco Baliani, che hanno scelto l’Eneide e il mito di Ero e Leandro, per parlarci del tragico destino dei profughi del Mediterraneo.
Tra le novità della nuova stagione vi è la collaborazione con la Divisione Eventi e Congressi della Città di Lugano e il Teatro Foce con la Rassegna Home, con compagnie e artisti del territorio come la compagnia Trickster-p, Officina Orsi, Teatro d’Emergenza, compagnia Azimut, Il Cortile di Emanuele Santoro, V XX ZWEETZ di Alan Alpenfelt, e gli artisti Antonio Ballerio, Tatiana Winteler, Anahì Traversi, Igor Horvat, Simon Waldvogel, Camilla Parini, Cristina Zamboni, Zeno Gabaglio, Roberto Mucchiut, Andrea Novicov, Adele Raes e Lorena Dozio.