EVENTI

L’orchestra laVerdi a MITO SettembreMusica

L’orchestra laVerdi a MITO SettembreMusica – Anche quest’anno si svolge MITO SettembreMusica, il festival musicale tra Milano e Torino. Un ponte musicale che per il tredicesimo anno collega due realtà vicine con 16 giorni di musica, per un totale di 128 concerti pensati per un pubblico eterogeneo, con un filo conduttore che quest’anno è “Geografie”, per viaggiare con la musica nello spazio e scoprire luoghi, tradizioni e linguaggi che hanno segnato le diverse culture del mondo.
Al festival partecipa anche laVerdi, che sarà presente con l’Orchestra sinfonica, il Coro sinfonico, il Coro di Voci Bianche, I Solisti de laVerdi e l’ensemble vocale e strumentale laBarocca
Lunedì 9 settembre (ore 17.00) al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano e martedì 10 settembre (ore 17.00) al Conservatorio G. Verdi di Torino laVerdi propone un viaggio nella musica di J.S. Bach, per seguire il compositore lungo venticinque anni di viaggi, da Arnstadt a Weimar a Lipsia con quattro cantate, da quella che è considerata la sua prima sino alla celebre “Wachet auf, ruft uns die Stimme”. Protagonista del concerto è l’ensemble vocale e strumentale laBarocca diretto dal Maestro Ruben Jais. Con l’ensemble vocale diretto da Jacopo Facchini, anche le voci soliste di Marie Luise Werneburg (soprano), Luigi Schifano (controtenore), Thomas Hobbs (tenore), Mauro Borgioni (baritono). Il concerto sarà preceduto da una breve introduzione di Gaia Varon.
L’ultimo doppio appuntamento con laVerdi, lunedì 9 settembre (ore 21.00) allo Spazio Teatro 89 di Milano e martedì 10 settembre (ore 21.00) al Teatro Sant’Anna di Torino, è un viaggio nella musica francese, tra pagine originali e curiose trascrizioni; protagonisti due strumenti normalmente lontani, come l’arpa e il corno. A eseguire con l’arpista Elena Piva e il cornista Stefano Buldrini la musica di Camille Saint-Saëns, (con una prima esecuzione assoluta, Romance in Fa maggiore op. 36), Marcel-Lucien Tournier, Alphonse Hasselmans, Claude Debussy, Bernard Andrès anche I solisti de laVerdi. Il concerto sarà preceduto da una breve introduzione di Luigi Marzola.