BENESSERE NEWS

LO STRESS DA OROLOGIO HA I MINUTI CONTATI

LO STRESS DA OROLOGIO HA I MINUTI CONTATI

È appena scattato il cambio di ora da solare a legale e, puntualmente, tornano a riacutizzarsi i chiari segnali di disagio lanciati dal nostro organismo in questa fase di “jet lag stagionale”. In effetti a molti sembra di essere appena tornati da un viaggio aereo con relativo cambio di fuso orario e manifestano stanchezza, sonno disturbato con risvegli precoci o un assopirsi tardivo, difficoltà a concentrarsi, inappetenza o al contrario una fame nervosa e un continuo bisogno di ingerire cibi energizzanti o bevande stimolanti. Tutto questo è motivato da un “switch” del nostro orologio biologico che va opportunamente ricalibrato seguendo alcuni piccoli ma validi accorgimenti.

Per prima cosa è consigliabile depurarci perché quanto meno tossine e sostanze di scarto (derivanti sia dai processi metabolici interni sia dall’esterno attraverso cibo, farmaci, inquinanti ambientali…) ci carichiamo nel corso della giornata tanto più pronta ed efficiente risulterà la nostra capacità di adeguarci agli stressor quotidiani. Bere quindi molta acqua (meglio quella naturale, a bassa effervescenza e oligominerale) a cui – dalla mattina al primo pomeriggio – si possono affiancare tisane, infusi e decotti naturali a base di Tè verde, Tarassaco, Orthosiphon, Equiseto e Gramigna; oppure macerati e tinture madri (30-40 gocce da diluire in acqua) di Fumaria, Olmaria, Verga d’oro, Galium aparine, linfa di Betulla e Pilosella piuttosto che succo di Aloe Vera, Melograno o di Ananas (di origine biologica e certificata, senza aggiunta di zuccheri…). In parallelo scopriamo un’altra categoria di integratori (i tonico-adattogeni) che ci aiutano a neutralizzare e compensare i colpi bassi dello stress fisico e psicologico: Rodiola rosea, Astragalo, Whitania somnifera, Eleuterocco e l’intramontabile Panax Ginseng.

Appena vi sentite spenti e privi di energie, incapaci di adattarvi alla nuova fase di trasformazione biologica, potete assumere dal primo mattino al tardo pomeriggio una miscela di Fiori di Bach contenente Olive, Hornbeam e Walnut (4 gocce sotto la lingua, al bisogno).

Per favorire un riposo ristoratore è opportuno cogliere più luce naturale possibile nel corso della giornata per stimolare la produzione di melatonina, ormone fondamentale per regolare il ritmo sonno-veglia. Possono venirci incontro gli integratori in cui la melatonina è presente al dosaggio di 1mg da sola o in associazione ad altre sostanze riequilibranti e modulatrici dell’umore come Escoltia, Griffonia, Ipperico, L-Teanina: assumerli al primo imbrunire (verso le 19) e poi eventualmente ripetere l’assunzione prima di coricarsi può veramente aiutarci a risincronizzarci e a riprendere il giusto ritmo. Se non dovesse bastare, concedetevi un paio di volte a settimana un lungo e rilassante bagno caldo serale, avendo l’accortezza di aggiungere all’acqua qualche goccia di olio essenziale di lavanda, gelsomino e melissa.