EVENTI

L’Edipus di Giovanni Testori al Teatro Out Off

L’Edipus di Giovanni Testori al Teatro Out Off – Trent’anni dopo la rappresentazione di “In Exitu”, al Teatro Out Off va in scena un’altra opera di Giovanni Testori, “Edipus”, che sarà in cartellone da questa sera e fino al 19 aprile. A confrontarsi con l’ultimo capitolo della trilogia degli “Scarrozzanti”, scriutto nel 1977 da Testori, sarà Roberto Trifirò, attore e regista che ha svolto una parte importante nel Teatro Out Off.
Edipus completa la trilogia testoriana che ha come protagonisti personaggi presi dai classici. Attraverso la voce dell’unico protagonista della tragedia, Testori lancia la sua sfida luciferina pur sapendo che dopo di ciò resterà solo il silenzio. Un testo in cui la crisi della cultura e della coscienza contemporanea sono altamente rappresentati, ma anche un’opera che da letteraria si fa politica, nella misura in cui è politica la letteratura quando mira a dare un giudizio globale sull’uomo e sul mondo. L’indignazione di Testori si abbatte con violenza contro ciò che contamina la vita proprio per un estremo e disperato atto d’amore verso l’uomo.
Nella compagnia degli ultimi e dei reietti è rimasto solo il Capocomico, lo “Scarrozzante” a interpretare tutti i personaggi della tragedia di Edipo. Con Edipus Testori completa la sua trilogia teatrale che ha come protagonisti personaggi presi dai classici. Attraverso la voce dell’unico protagonista della tragedia, Testori lancia la sua sfida luciferina pur sapendo che dopo di ciò resterà solo il silenzio. Un testo in cui la crisi della cultura e della coscienza contemporanea sono altamente rappresentati, ma anche un’opera che da letteraria si fa politica, nella misura in cui è politica la letteratura quando mira a dare un giudizio globale sull’uomo e sul mondo. L’indignazione di Testori si abbatte con violenza contro ciò che contamina la vita proprio per un estremo e disperato atto d’amore verso l’uomo.

 


LOCANDINA Edipus

  • di Giovanni Testori
  • scrittura di scena e interpretazione Roberto Trifirò
  • scenografia Gianni Carluccio
  • costumi Stefano Sclabas
  • luci Luigi Chiaromonte
  • collaborazione ai movimenti Barbara Geiger
  • assistente alla regia Chiara Piemontese,
  • collaborazione Francesca Cassanelli
  • trucco Daniele Francolino
  • foto di scena Angelo Redaelli
  • produzione teatro Out Off