INTRATTENIMENTO

La notte delle streghe: quale punizione ti meriti?

La notte delle streghe: quale punizione ti meriti? Se potessi fare un balzo temporale nella Salem del 1600, cosa ti potrebbe accadere? Scoprilo con questo test!

[playbuzz-item url=”//www.playbuzz.com/milanoplatinum10/quale-sarebbe-stato-il-tuo-tragico-destino-a-salem-nel-1600″]
Salem, 1692. In una piccola e tranquilla cittadina nello Stato del Massachussets, la vita degli abitanti, che fino ad allora scorreva placida e sonnolenta, viene improvvisamente scossa da un cruenta ondata di sospetti e timor panico.
Due giovani donne dichiarano di essere vittime di un maleficio: Betty e Abigail (rispettivamente figlia e nipote del Reverendo Parris), si incontrano abitualmente per prevedere il futuro insieme a una terza ragazza di nome Sarah Cole. Dopo qualche “seduta” le ragazze iniziano improvvisamente a subire stati di trance sempre più aggressivi, fino a soffrire di epilessia. Questa sorta di epidemia inizia a diffondersi per tutta la cittadina e, quando i medici gettano la spugna perché incapaci di dare una motivazione scientifica, la colpa ricade su… Satana.

Alla fine ci furono inchieste e ricerche che terminarono con l’arresto di tre donne, una delle quali confessò di essere una strega. Non fu questa la fine della vicenda: scoppiò una vera e propria isteria di massa che si concretizzò in una scriteriata caccia alle streghe. Venne addirittura istituito un tribunale apposito, che finì per condannare a morte per stregoneria 20 persone (tra cui uomini, donne e bambini) e incarcerarne qualche altra decina.
La folle sete di giustizia nei confronti di presunte streghe si spense nell’autunno del 1692 e l’anno dopo il tribunale appositamente eretto (la “Corte”) venne destituito, in favore di un tribunale più equo che rivide e rettificò la maggior parte delle incarcerazioni.