FOOD & WINE

La migliore ristorazione al Taste of Milano 2015

La migliore ristorazione al Taste of Milano 2015 Una straordinaria celebrazione che dal 3 al 7 giugno riunirà la migliore ristorazione del territorio milanese e per la prima volta d’Italia e del mondo, con ben 50 ristoranti protagonisti. Milano sarà rappresentata da 25 ristoranti, per dare al pubblico il più grande ed importante Taste o “assaggio” della ristorazione della città e della Lombardia. In contemporanea, altri 20 ristoranti da tutta Italia, appartenenti alla compagine italiana dei JRE – Jeunes Restaurateurs d’Europe, saranno presenti a Taste of Milano, con l’obiettivo di raccontare l’immensa ricchezza gastronomica del nostro Paese. “Last but not least” come parte del circuito internazionale dei Taste Festivals, Taste of Milano coinvolgerà sino a 5 chef e ristoranti internazionali, per far sperimentare ai visitatori la cultura gastronomica di altri Paesi del mondo.

Sarà una edizione speciale anche per altre numerose novità: per la prima volta nella storia dei Taste Festival l’ingresso sarà gratuito previa registrazione sul sito www.tasteofmilano.it in collaborazione con The Fork; una decisione importante maturata dalla volontà di abbattere, proprio in occasione dell’esposizione universale, qualsiasi barriera e limite alla scoperta del cibo, delle sue forme e interpretazioni. Per lo stesso motivo Taste of Milano passa da 4 a 5 giorni affinché ancor più golosi ed appassionati possano godere di questa esperienza unica. L’accesso sarà comunque a numero chiuso e limitato, per garantire al visitatore la più alta qualità della sua Taste experience. Sarà, quindi, un World of Taste aperto a tutti, con un menù di ben 200 piatti da scegliere dove, oltre ai consueti 3 piatti icona richiesti ad ogni ristorante, verrà presentato il quarto piatto dedicato ad Expo.

A questa quarta proposta sarà abbinata l’analisi della sostenibilità del piatto, mentre ai visitatori di Taste of Milano, il compito di assaggiare la ricetta e valutare la sua energia positiva. Con l’aiuto di CLOROS, azienda leader nell’analisi della sostenibilità e dell’efficienza energetica, si definirà la FOOD PRINT, combinazione perfetta tra il calcolo degli indicatori di sostenibilità e la percezione del gusto. Nata nel 2014 come una sfida innovativa di analisi della carbon footprint, della water footprint e dell’impatto sociale prodotti dalle ricette di alta cucina, l’iniziativa ha trovato grande coinvolgimento tra gli chef che, sottoposti ad una seria e complessa valutazione del processo di produzione del piatto e dei suoi ingredienti, sono stati portati a riflettere in modo ancor più approfondito sulla scelta delle materie prime da utilizzare e sulle tecniche di trasformazione e cottura.

Super Studio Più, sarà anche per questa edizione il teatro in cui agli Chef sarà affidato il ruolo importante di educatori e divulgatori del gusto e al contempo di una cucina sostenibile, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone a scelte alimentari basate sul rispetto del cibo, della vita e del pianeta.

IN BREVE:

Dove: Super Studio Più, Via Tortona 27 – Milano

Quando: dal 3 al 7 giugno 2015

Ingresso: libero previa registrazione.