EVENTI

Il Novecento musicale tra le due guerre per l’orchestra laVerdi

Il Novecento musicale tra le due guerre per l’orchestra laVerdi – Questa sera, alle ore 20.00, e domenica 17 febbraio, alle ore 16.00, l’Auditorium ospita la famosa violoncellista olandese Quirine Viersen, che accompagnerà l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi in un viaggio musicale dedicato al Novecento tra le due guerre. A dirigere sarà il Maestro Claus Peter Flor.
In programma il Concerto per violoncello e orchestra di Edward Elgar, banco di prova di tanti violoncellisti. Eseguito la prima volta dalla London Symphony Orchestra nel 1919, il brano acquistò una vasta popolarità solo negli anni Sessanta, quando Jacqueline du Prélo incise con la London Symphony Orchestra, appena ventenne. Dall’elegiaco canto del violoncello di Elgar  si passerà poi alla svolta compiuta da Prokof’ev che due decenni dopo ha trasformando “Giulietta e Romeo” di Shakespeare in un balletto di vibrante e poderosa plasticità; dall’Inghilterra di inizio secolo alla Russia stalinista. La locandina intende mettere in luce le tensioni della musica del Novecento tra le due guerre, in costante bilico fra tradizione e modernità, fra passato e futuro, alla ricerca di un proprio linguaggio.

Anche quest’anno in occasione del “Giorno del Ricordo” (istituito dalla Repubblica Italiana dal 10 febbraio 2004 per commemorare la tragedia delle foibe e l’esodo di 350.000 italiani dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia, avvenuta durante e dopo la Seconda guerra mondiale) laVerdi ospita il Comitato di Milano dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e il Movimento Nazionale Istria Fiume Dalmazia, impegnati a rinnovare la memoria delle vicende legate all’eccidio di migliaia di persone da parte dei partigiani di Tito tra il 1943 e il 1955.