EVENTI

Il nome della rosa di Umberto Eco arriva al Teatro Franco Parenti

Il nome della rosa di Umberto Eco arriva al Teatro Franco Parenti – Il successo e la fortuna de “Il nome della rosa”, il più celebre dei romanzi di Umberto Eco, non sembra conoscere flessioni da quando è stato pubblicato, nel 1980. Dopo il film del 1986 diretto da Jean-Jacques Annaud, con Sean Connery nei panni del protagonista Guglielmo da Baskerville, è di pochi giorni fa l’annuncio ufficiale di una miniserie RAI, prevista per il 2018, che vedrà John Turturro nel ruolo di Guglielmo, mentre Rupert Everett sarà il suo antagonista, Bernardo Gui (F. Murray Abraham nel film). 

E per la prima volta, il romanzo di Eco avrà anche una trasposizione teatrale, che andrà in scena dal 2 al 12 novembre al Teatro Franco Parenti.
L’attesissima versione teatrale, firmata da Stefano Massini, vuole essere un omaggio a Umberto Eco nel primo anniversario della sua morte (avvenuta il 19 febbraio 2016). La regia è affidata a Leo Muscato, regista che alterna allestimenti sia di prosa che di opere liriche, e che ha trovato il progetto scenico, come lui stesso afferma, “una sfida a dir poco appassionante”.
L’opera, a metà tra il gothic novel e il romanzo poliziesco, best seller della letteratura italiana, è stata tradotta in 47 lingue e classificata da Le Monde tra i 100 libri più belli del XX secolo. 

 


LOCANDINA “Il nome della rosa”

  • versione teatrale Stefano Massini
  • con (in o.a.) Eugenio Allegri, Giovanni Anzaldo, Giulio Baraldi, Luigi Diberti, Marco Gobetti, Luca Lazzareschi, Bob Marchese, Daniele Marmi, Mauro Parrinello, Alfonso Postiglione, Arianna Primavera, Franco Ravera, Marco Zannoni
  • regia Leo Muscato
  • scene Margherita Palli
  • costumi Silvia Aymonino
  • luci Alessandro Verazzi
  • musiche Daniele D’Angelo
  • video Fabio Massimo Iaquone, Luca Attilii
  • assistente alla regia Alessandra De Angelis
  • assistente scenografa Alessandra Greco
  • assistente costumista Virginia Gentili
  • produzione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, Teatro Stabile di Genova / Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, in accordo con Gianluca Ramazzotti per Artù e con Alessandro Longobardi per Viola Produzioni
  • con il sostegno di FIDEURAM