EVENTI

Il mosaico musicale della A-Material Band allo Spazio Teatro 89

Il mosaico musicale della A-Material Band allo Spazio Teatro 89 – “Senza la musica per decorarlo, il tempo sarebbe solo una noiosa sequela di scadenze e di date in cui pagare le bollette”: sono le parole dell’eclettico e istrionico chitarrista, e compositore, Frank Zappa per descrivere la musica, anima e ricchezza della vita di tutti noi. E proprio il fantasioso e geniale Frank Zappa è stato scelto come nume tutelare dalla A-Material Band, formazione costituita da diversi musicisti dell’area milanese che questa sera, alle ore 21.30, si esibirà allo Spazio Teatro 89.
Sul palco l’ensemble, diretta dal trombonista Michele Ferrara, porterà il suo patchwork musicale, fatto di diversi stili ricomposti e proposti con il grandangolo del jazz, tra musica contemporanea e innovazione. 
Il progetto musicale della formazione si caratterizza come un insieme musicale di ampio respiro, non facilmente etichettabile e quindi ancora più affascinante.
Sul palco dell’auditorium di via Fratelli Zoia Michele Ferrara (che cura anche gli arrangiamenti dei brani, oltre a essere l’autore dei brani originali della band)sarà accompagnato da un ensemble di musicisti di grande esperienza, che provengono dai più diversi ambiti musicali: big band di jazz classico e moderno, combo jazz dedicati agli standard, gruppi rock, soul, funky, brasil e orchestre di musica classica, pop, musica italiana e ballo liscio.
L’eclettismo dei suoi componenti è un richiamo al multiforme programma musicale che propone la band, un sapiente cocktail che si rifà ai grandi nomi del jazz (come John Coltrane), alla tradizione afroamericana di Mingus e Monk, senza dimenticare i grandi innovatori contemporanei (come Zorn, Horvitz e Frisell), il tutto sotto la “supervisione” del genio di Frank Zappa, che con l’eclettismo, l’ironia e l’anticonformismo che lo caratterizzavano ha ha segnato il panorama musicale internazionale per oltre 40 anni.