EVENTI

Il balletto Goldberg-Variationen debutta al Teatro alla Scala

Il balletto Goldberg-Variationen debutta al Teatro alla Scala – Da oggi, 25 gennaio, e fino al 22 marzo al Teatro alla Scala va in scena il balletto “Goldberg-Variationen”, celebre coreografia di Heinz Spoerli sulle note di Johann Sebastian Bach.
Prosegue quindi, dopo il grande successo riscosso nel 2017 da “Progetto Händel” di Mauro Bigonzetti, il progetto di balletti su musica da camera, che dà ai danzatori e al pubblico la possibilità di alternare alle grandi produzioni spettacoli più intimi, in cui emergono le qualità dei singoli danzatori in un dialogo raffinato e quasi personale tra palcoscenico e platea. Il progetto era stato inaugurato nel 2015 proprio da Heinz Spoerli, con “Cello Suites”, dove era il violoncello a dialogare con i corpi dei danzatori sulle note di Bach. In “Goldberg-Variationen” sarà invece il pianoforte a interagire con il movimento, nel dipanarsi nell’architettura bachiana attraverso soli, duetti o momenti di gruppo, in una sofisticata produzione ricca di energia, dinamismo e grande lirismo.
Le “Variazioni Goldberg” (BWV 988) sono tra le più celebri composizioni di Bach, che consiste in un’aria con trenta variazioni. L’opera è stata composta tra il 1741 e il 1745 e furono dedicate dal grande compositore tedesco a Johann Gottlieb Goldberg, che all’epoca era maestro di cappella a Dresda.  

 


LOCANDINA Goldberg-Variationen

  • musica Johann Sebastian Bach
  • coreografia Heinz Spoerli
  • assistenti coreografo Chris Jensen e Arman Grigoryan
  • pianoforte Alexey Botvinov
  • scene e costumi Keso Dekker
  • luci Martin Gebhardt

 

cast 

  • Claudio Coviello, Nicoletta Manni, Antonino Sutera, Marco Agostino, Antonella Albano, Francesca Podini, Virna Toppi, Vittoria Valerio, Timofej Andrijashenko, Martina Arduino, Nicola Del Freo, Walter Madau, Gioacchino Starace
  • Corpo di Ballo del Teatro alla Scala