EVENTI

Hangar Bicocca, la prima italiana di Juan Munoz

Hangar Bicocca, la prima italiana di Juan Munoz – Ha preso il via il 9 aprile la prima mostra in Italia dedicata a Juan Munoz, grande artista scomparso nel 2001. Per la prima volta sarà riallestita la sua opera più importante, Double Bind, realizzata per la Turbine Hall della Tate Modern di Londra poco prima della sua scomparsa. La mostra comprende inoltre alcune tra i suoi lavori più significativi, tra cui Wasteland e Many Times: un’importante occasione per conoscere il lavoro di questo protagonista fondamentale dell’arte degli ultimi decenni, che ha reintrodotto la figura umana nella scultura contemporanea.

Juan Muñoz è stato uno degli artisti contemporanei più significativi a emergere nel periodo appena dopo la dittatura franchista. Conosciuto soprattutto per le sue sculture in papier maché, resina e bronzo, si è spesso interessato anche alle arti sonore, creando composizioni per la radio e sound projects. Le sue opere hanno sfidato la tradizione scultorea occidentale posizionando la figura al centro dello spazio architettonico, creando delle situazioni ambigue e disponendo le sue bizzarre sculture di cinesi ghignanti, nani solitari e altri strani personaggi in ambienti creati specificatamente che danno forma a possibili racconti. Gli sono state dedicate importanti retrospettive fra cui presso il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, Madrid (2009), la Tate Modern, Londra (2008) e il Musée de Grenoble, Grenoble (2007) The Art Institute of Chicago (2002) al Contemporary Arts Museum, Houston (2003), al Museum of Contemporary Art, Los Angeles (2003).

Per informazioni: http://www.hangarbicocca.org/mostre/in-corso/Double-Bind-Around/


Gallery Hangar Bicocca, la prima italiana di Juan Munoz

[Not a valid template]


Video Hangar Bicocca, la prima italiana di Juan Munoz

Hangar Bicocca presenta Doble Bind & Around di Juan Munoz