EVENTI

Glyndebourne, un festival tra lirica e pic nic

Glyndebourne, un festival tra lirica e pic nic – Vicino a Lewes, nell’East Sussex, sorge l’incantevole residenza di campagna di Glyndebourne. Non si sa molto della storia della casa, che in realtà potrebbe anche fregiarsi del titolo di “maniero”. Secondo i documenti locali, comunque, la dimora risalirebbe almeno al XV secolo. Nel 1913 la residenza fu ereditata da John Christie, un miliardario con la passione per la lirica, che avrebbe sposato il soprano Audrey Mildmay. La passione per l’opera lirica ha fatto sì che Christie creasse, nel 1934, il Glyndebourne Festival Opera, celebrato appuntamento annuale che si terrà fino alla fine agosto.

A inaugurare la prima edizione del festival fu l’opera “Le nozze di Figaro” di Mozart, e da allora il festival è divenuto famoso per le sue messe in scena delle opere del grande compositore, che sono spesso ritenute tra le migliori esecuzioni del XX secolo.
Nel corso degli anni il Festival ha visto il debutto, in prima assoluta, di alcune opere, come “Albert Herring” di Benjamin Britten, “Elegy For Young Lovers” di Hans Werner Henze e “The Rising of the Moon” di Nicholas Maw.
Quest’anno, in programma, vi è anche Hector Berlioz, con la sua opera comique “Béatrice et Bénedict”, che ha le sue radici nella commedia shakespeariana “Molto rumore per nulla”. La direzione è affidata al torinese Antonello Manacorda, giovane violinista e direttore d’orchestra formatosi sotto la guida di Claudio Abbado.

Il Glyndebourne Festival Opera è noto anche per essere uno dei festival musicali e operistici tra i più eccentrici al mondo. In un’atmosfera molto “british” e aristocratica, tra smoking e abiti lunghi, il Festival è divenuto una sorta di Ascot, ovvero un appuntamento irrinunciabile per la “stagione” londinese (la metropoli britannica è a soli 50 chilometri). Durante i lunghi intervalli, il pubblico passeggia nel delizioso parco, dividendo il prato con le immancabili pecore, e si gode le proposte gastronomiche dei ritoranti allestiti sotto le tende, oppure optare per un tradizionalissimo, e molto chic, pic nic sull’erba.

 


GALLERY Glyndebourne, un festival tra lirica e pic nic