EVIDENZAPEOPLE

Korff, scienza e bellezza. Intervista alla brand manager Federica Arcari

Korff, scienza e bellezza. Intervista alla brand manager Federica Arcari – Da un anno brand manager di Korff, al lavoro per l’Istituto Ganassini da tre anni, Federica Arcari ha accompagnato la crescita del brand e dei suoi prodotti, sempre all’insegna della ricerca e di un rapporto trasparente con il consumatore finale.

Da tre anni in Korff, di cui l’ultimo da brand manager. Come ha visto crescere il marchio?

In questi tre anni il brand è cresciuto a livello di fatturato, e non solo. Si è posizionato su un mercato più ampio,  conquistando sempre più consumatrici, pur mantenendo la sua identità.

Il 2019 sarà un anno di grandi investimenti nella comunicazione sia off line sia anche in ambito social, che è già cominciato ora con la collaborazione di Filippa Lagerback come brand ambassador che durerà per tutto il 2019.

In un mondo, quello della cosmesi, sempre più ricco e competitivo, quali sono gli elementi di eccellenza di Korff?

Da qualche tempo il payoff di Korff è “The beauty in science”, e in queste poche parole è racchiusa proprio l’essenza del brand. Il plus di Korff è l’unione tra la scienza (e quindi il tecnicismo, l’innovazione, la farmacia) e la sensorialità.

 Korff è il brand per chi cerca prodotti efficaci e che siano frutto di una ricerca, ma senza rinunciare all’aspetto estetico più appagante, che spesso manca ai prodotti venduti in farmacia.

Un brand nato in Italia negli anni Settanta dall’intuizione di un farmacista e che ancora fa parte di un gruppo italiano, anzi, milanese! In cosa si riconosce ancora l’italianità nei prodotti Korff?

Sicuramente nella cura del dettaglio. La qualità italiana segue tutto il percorso di sviluppo del prodotto, dalla ricerca delle materie prime sino al suo packaging.

korff ombretto

Qual è il profilo tipo della donna che utilizza i prodotti Korff?

È una donna molto attenta alle scelte di acquisto in termini di qualità e sicurezza, ma che è anche attenta al lato più “glamour”. È una consumatrice informata che richiede anche trasparenza e un appagamento a livello estetico.

Avete da poco presentato la nuova linea cosmetica “Perfect Balance”, qual è l’aspetto più innovativo di questi prodotti?

Il focus di questi prodotti è nell’obiettivo di riportare la pelle al proprio equilibrio perfetto. Tutte noi abbiamo una condizione ottimale della pelle, ciascuno ha la propria. La nuova linea skincare agisce proprio in questo senso, e lo fa attraverso i due principi attivi principali: la Centella Asiatica e l’Olio di Camelia.

In questi tre anni di lavoro per Korff, in che modo ha avuto la possibilità di crescere e di far crescere il brand?

Sicuramente viaggiando ed entrando in contatto con altri mercati. La Corea, in questo senso, rimane il mercato di riferimento in termini di aggiornamento e ricerca.

korff perfect balance