EVENTIMUSICA

ELLA AND LOUIS: SESSANT’ANNI DI SUCCESSI

ELLA AND LOUIS: SESSANT’ANNI DI SUCCESSI

MilanoPlatinum Pianosolo

In collaborazione con il portale Pianosolo, inauguriamo una nuova collaborazione all’insegna della musica.


ELLA AND LOUIS: SESSANT’ANNI DI SUCCESSI

In questo neonato 2016, a sessant’anni dalla sua pubblicazione, “Ella and Louis”, il celebre disco inciso per la Verve da Ella Fitzgerald con Louis Armstrong nel 1956, è stato inserito nella Grammy Hall Of Fame®. Un giusto riconoscimento per musica che non subisce usura temporale e non si lascia travolgere da mode e tendenze grazie all’eccezionalità dei talenti che l’hanno creata.

  • Isn’t This a Lovely Day?

“Ella and Louis” fu il primo di tre dischi che Ella Fitzgerald e Louis Armstrong incisero per la Verve. Il redattore delle note di copertina di questo disco, John McDonough, scrive che per i due artisti l’unica prova eseguita insieme fu il concerto organizzato da Norman Granz all’Hollywood Bowl la sera prima della registrazione. Di fatto “Ella and Louis” fu registrato in un solo giorno e fu un successo.

Dopo “Ella and Louis” nel 1957 fu la volta di “Ella and Louis Again” e di “Porgy and Bess”. Tra le numerose pagine della biografia artistica e umana di Ella questo suo incontro con il produttore Norman Granz e il conseguente ingresso nella Verve Records avrebbero segnato l’inizio di una serie di registrazioni importanti, capolavori come i songbooks dedicati a Duke Ellington, George e Ira Gershwin, Rodgers & Hart, Johnny Mercer o Jerome Kern.

  • They Can’t Take Away from Me

Per “Ella and Louis” Norman Granz scelse undici standard molto noti, alcuni a firma di nomi celebri fra gli autori di songs, basti pensare a A Foggy Day o a They Can’t Take Away from Me di Gershwin, o a Cheek to Cheek e a Isn’t This a Lovely Day? di Irving Berlin. In studio con Ella Fitzgerald e Louis Armstrong c’era il celebre pianista Oscar Peterson con il suo quartetto (Herb Ellis alla chitarra, Ray Brown al contrabbasso e Buddy Rich alla batteria). Un connubio musicale destinato a creare un disco di successo. Questa unione di artisti affermati e di talento ha rappresentato anche una delle critiche maggiori a questa e alle altre incisioni del duetto, tacciate di essere mere operazioni commerciali.

  • Cheek to Cheek

“Ella and Louis” a sessant’anni dalla sua pubblicazione in realtà ancora ci emoziona. L’incontro tra la voce di Ella, morbida e versatile, e quella aspra e ruvida di Louis è un contrasto sublime che conferisce a queste songs una dimensione senza tempo. Non a caso ancora oggi le cantiamo e continueremo a cantarle, perché, citando Ella: “The only thing better than singing is more singing.”

  • The Nearness of You

  • Tenderly


TRACKLIST

  1. Can’t We Be Friends?
  2. Isn’t This a Lovely Day?
  3. Moonlight in Vermont
  4. They Can’t Take That Away from Me
  5. Under a Blanket of Blue
  6. Tenderly
  7. A Foggy Day
  8. Stars Fell on Alabama
  9. Cheek to Cheek
  10. The Nearness of You
  11. April in Paris
Ella and Louis - cover (1956)
Ella and Louis – cover (1956)

In collaborazione con Pianosolo

MilanoPlatinum Pianosolo