PITTI IMMAGINE

Ecoalf: soddisfare cliente e ambiente

Ecoalf: soddisfare cliente e ambiente – Un cambiamento radicale per la concezione del bello e riciclato, soprattutto se a dettare i nuovi dettami è Ecoalf, che punta tutto sul paradosso della Tras(h)umanity, arrivando così a identificare la spazzatura necessaria per la nuova generazione del XX secolo.

La nuova collezione del brand spagnolo cerca di cambiare il mondo, perché esso stesso sta mutando, portando una ventata di innovazioni nella concezione del recupero, soprattutto stando attenti ai bisogni e volontà dei clienti, senza rinunciare in questo modo al valore estetico dei propri capi.

Il marchio di Javier Goyeneche, cerca quindi di utilizzare il meno possibile le risorse naturali del mondo, garantendo così un impatto sull’ambiente molto ridotto. Tutto ciò viene portato avanti in sinergia con , conosciuto a livello internazionale per il suo fotogiornalismo d’ambiente, con particolare attenzione alla conservazione dei valori ambientali e all’eredità naturale. Il progetto realizzato vuole diffondere la consapevolezza degli effetti disastrosi circa l’uso irresponsabile delle risorse naturali del Mondo. Con questo spirito Ecoalf ha realizzato la nuova collezione riciclando il classico PET e trasformandolo in tessuto totalmente impermeabile, traspirante e leggero ricavandone giacche, trench, parka. Passando poi alle reti da pesca, spesso grave problema per l’impatto marino, dalle quali sono state prodotte maglie e altri capi spalla. Riciclo anche per i pneumatici usurati, molto dannosi ma, tramite le operazioni di recupero, molto utili per ricavare suole di scarpe e infradito.Un concept totalmente nuovo che cerca di salvaguardare e cambiare il mondo.