FASHIONGIOIELLI & OROLOGI

Cor sine labe doli, il papillon in ceramica

Cor sine labe doli, il papillon in ceramica – Tutto parte dall’idea di un nodo. Paradossalmente dopo aver eliminato la necessità di annodare il fiocco, attraverso l’“invenzione “ del papillon in ceramica, il nodo torna ad essere il simbolo della nuova stagione. Un nodo Nodus che stringe, che rappresenta un gesto e un legame.

Molti i simboli in questa collezione, icone quasi sacre come l’anello Orbis, il cerchio della vita, la conchiglia Calix che rimanda il suono del mare, un cigno bianco simbolo di purezza e saggezza, la margherita Primula simbolo di innocenza. La ceramica rimane protagonista della collezione, ma si affianca a nuovi materiali preziosi come l’Azul Bahia e il Quarzo Fumè.

Texture di intrecci sughero e pelle, rafia e corde che si annodano su papillon di lino. Il lino poi si combina con l’organza in abbinamenti insoliti arricchiti da un nuovo nodo in ceramica “che si fa in due” per moltiplicare le combinazioni. Anche il nodo in ceramica della cravatta cambia e diviene più sinuoso e voluttuoso.

Per chi è sfufo della solita cravatta Cor sine labe doli rilancia l’Ascot, l’accessorio del vero dandy! Tanti pois e righe dipinti sulla ceramica e nelle fantasie della seta rendono la collezione fresca e giocosa. Galle di struzzo e marabù “fru fru” e piume nere bagnate nell’ oro per un tocco di eleganza eccentrica. Una deviazione Pop infine sui papillon primo dipinti con motti latini come graffiti e stampe “bandana” molto streetstyle.

http://www.corsinelabedoli.com/


Gallery Cor sine labe doli, il papillon in ceramica

[Not a valid template]