LIFESTYLENews

Carriera nel digital e formazione, come conciliare lo studio con il lavoro

Nel mondo di oggi può essere difficile conciliare le responsabilità di una carriera nel digital, impegnativa e a tempo pieno, con il desiderio di studiare. Con un full-time sulle spalle potrebbe non essere così semplice dedicarsi alle lezioni e allo studio, ma esistono diverse opzioni e formule pensate proprie per queste necessità.

 

Dove trovare il tempo

È possibile lavorare full-time e studiare? La risposta è sì, basta solo considerare le soluzioni giuste. Intraprendere un doppio percorso di laurea, ad esempio, non è un’opzione valutabile a causa del grosso impegno richiesto. Al contrario, soprattutto di recente stanno diventando popolari le lezioni online; vero asso nella manica di chi è alla ricerca di formazione.

 

Il digital è un campo lavorativo molto florido e facilmente accessibile con le giuste competenze. Uno dei modi per accedervi, o per approfondirne alcuni aspetti, è senza dubbio un master. Ne esistono varie tipologie (tra cui quelli full-time in presenza, ideali per chi è appena uscito dall’università) e la più indicata è senza dubbio quella pensata per i lavoratori, con lezioni che possono essere sia on demand, da seguire in differita, che in streaming, cioè da frequentare in contemporanea da remoto.

 

Quest’ultimo tipo è il più efficace, perché consente un confronto diretto con i docenti e un’interazione costante con i compagni. Uno di quelli più noti, il master in digital marketing e social media di RCS Academy, ad esempio, offre lezioni live in streaming e, al contempo, contenuti scaricabili in qualsiasi momento. Con formule di questo tipo ci si può dedicare alle lezioni dopo l’orario lavorativo e organizzarsi lo studio quando si ha tempo. La stessa cosa vale per i corsi di formazione e di aggiornamento, molto spesso fruibili anche da remoto e con lezioni serali.

 

Infine, a causa della pandemia, anche le università avevano preso l’abitudine di trasmettere le lezioni online; pratica che di recente sta cadendo un po’ ovunque con le riaperture e il calo dei contagi. Restano disponibili le università telematiche, un ottimo compromesso per chi vuole conseguire una laurea senza rinunciare alla carriera.

 

Perché investire in formazione mentre si lavora

Molti professionisti decidono di rimettersi in gioco per acquisire competenze e conoscenze utili a far progredire la loro carriera. Allo stesso modo, c’è anche chi sogna di reinventarsi o di cambiare lavoro, inseguendo il fenomeno della Great Resignation; un’azione che può iniziare solo con un riadattamento del proprio profilo professionale. O ancora, molto spesso sono le stesse aziende a incoraggiare questa pratica, in modo che i dipendenti siano sempre aggiornati sulle novità del loro settore.

 

La decisione di tornare a studiare, dunque, viene presa per motivi diversi e con obiettivi diversi: apprendere nuove nozioni o affinare quelle esistenti; migliorare le competenze; avere migliori opportunità di lavoro e ottenere una qualifica per un arricchimento personale o professionale.