AUTO & MOTOMOTORI

Azimut 66, una nuova icona?

Azimut 66, una nuova icona? – Al cuore di questo nuovo modello, presentato in anteprima mondiale al Salone di Düsseldorf, design, tecnologia e il meglio dell’home design italiano.

“Essere un’icona non è solo questione di immagine, di stile, o di capacità innovativa. È tutto questo e ancora qualcosa in più. Significa essere scelti dal mercato come il prodotto di riferimento, in grado di mantenere intatta la propria identità nel tempo e continuando a stupire per le elevate performance e il design sofisticato”. Così Giovanna Vitelli, Vice Presidente del Gruppo Azimut|Benetti, ha introdotto al Boot Düsseldorf 2016, il primo degli eventi del calendario nautico mondiale, l’Azimut 66, l’ultimo modello della linea Flybridge – imbarcazioni intorno ai 65 piedi – una linea che al cantiere ha saputo regalare dal 2002 a oggi un glorioso successo mondiale in termini di vendita, con oltre 300 unità vendute dell’Azimut 62 e Azimut 64.

L’Azimut 66 concentra i migliori ingredienti del brand: linee esterne sinuose e sportive, volumi e superfici generosi. Degno di nota il flybridge di 28mq, il più grande della categoria con tre differenti zone di intrattenimento per offrire massima libertà e vita all’aria aperta per l’armatore, la sua famiglia e i suoi ospiti, anche fino a tarda sera.

Il layout a 4 cabine è disegnato per garantire la massima vivibilità a bordo, con una nuova zona bar posizionata a prua della galley, utile per la colazione, o per godersi comodamente la navigazione a fianco del pilota.

In questa tipologia di barche, Azimut 66 è il primo modello al mondo a integrare il sistema di timoneria elettronica, con funzioni di controllo personalizzabili in base al proprio stile di guida. Una soluzione che regala sensazioni di guida pari a quelle sperimentabili su autovetture dal carattere sportivo.

L’impiego di pura fibra di carbonio nelle zone più alte è una scelta costruttiva che consente di aumentare volumi e superfici a parità di peso preservando eccellenti livelli di stabilità dinamica.

Il sistema integrato di monitoraggio di bordo della Raymarine, accessibile sia da entrambe le timonerie sia in remoto tramite tablet, permette il monitoraggio è stato customizzato per potersi interfacciare con il maggior numero di impianti, funzionali e living. Tra questi, particolarmente interessante è la possibilità di regolare elettricamente il livello di opacizzazione del vetro che separa cucina e zona living, al fine di creare maggiore privacy tra gli ambienti a seconda delle necessità.

Gli arredi e decor donano all’Azimut 66 uno stile e un gusto rigorosamente italiano. Ne sono un esempio il rovere termotrattato e le eleganti venature frisé del sicomoro, tra le più pregiate essenze d’acero, impreziosite da verniciature ultraglossy che riprendono le tecniche dell’arte ebanistica italiana.

Motori: Azimut 66 monta motori CAT C18 – 1150 mHP che consentono di raggiungere una velocità massima di 32 nodi.

Per maggiori informazioni potete visitare: www.azimutyachts.com


GALLERY Azimut 66, una nuova icona