SOCIALE

Associazione Gaudio: intervista a Raffaella Turatto

Associazione Gaudio: intervista a Raffaella Turatto – In questo articolo, abbiamo fatto la conoscenza di Raffaella Turatto, Presidente dell’Associazione Gaudio, attiva nel campo del sostegno ai soggetti affetti da autismo.

Che cos’è l’associazione Gaudio e dove opera?

L’Associazione Gaudio è nata nel 2011 da un gruppo di genitori di bambini e ragazzi con autismo e opera in provincia di Milano, con una quarantina di associati circa. La missione dell’Associazione è la tutela dei diritti delle persone con autismo, il fine è migliorare la loro qualità di vita e la loro inclusione sociale, anche attraverso la sensibilizzazione della cittadinanza sul disturbo autistico e le sue caratteristiche.

L’autismo è un disturbo particolare: all’interno di un gruppo di soggetti autistici, non tutti mostrano il disturbo allo stesso modo. Che differenze sostanziali ci sono tra autistici?

Il termine “autismo” identifica uno spettro di disturbi neurobiologici che si manifestano dalla prima infanzia in forme e gravità differenti nelle persone che ne sono colpite. Gli aspetti più comuni includono un insieme di alterazioni riguardanti la sfera della comunicazione e dell’interazione sociale, accompagnate da interessi limitati e ripetitivi. Spesso si associano assenza o inadeguatezza di linguaggio, mancanza di empatia e di comprensione delle regole sociali. Spesso le persone con autismo presentano severi deficit intellettivi e cognitivi. Nelle forme di autismo lieve o autismo ad alto funzionamento non vi è compromissione del linguaggio e la capacità intellettiva dell’individuo è quasi intatta, tanto che può essere capace di compiere autonomamente varie attività, restando tuttavia incapace di vivere una vita sociale piena e adeguata. Attualmente l’autismo a basso funzionamento viene diagnosticato intorno ai tre anni, dopodiché si devono mettere in atto strategie educative finalizzate all’abilitazione del bambino. Per l’autismo ad alto funzionamento può essere necessario molto più tempo per la diagnosi.

L’associazione Gaudio promuove tante forme di comunicazione per aumentare nella gente la consapevolezza dell’esistenza dell’autismo. Avete organizzato e organizzate convegni, ma anche parent training.

Come associazione cerchiamo sempre di soddisfare le esigenze delle famiglie, soprattutto per quanto riguarda la conoscenza dell’autismo, per affrontare meglio le difficoltà che comporta educare un figlio con tale disabilità. Per esempio, nel 2015, in collaborazione con esperti, abbiamo tenuto un corso per genitori su come controllare e prevenire i cosiddetti “Comportamenti-Problema” che si manifestano con eccessi d’ira, aggressività e/o autolesionismo. Nel 2014 abbiamo organizzato un corso su Sessualità e Autismo, per aiutare i genitori a capire i loro figli adolescenti e a gestire quella difficile fase in cui si manifestano nuove pulsioni che devono essere correttamente indirizzate, specie in presenza di autismo. In precedenza avevamo organizzato convegni sul valore dell’inclusione scolastica per sensibilizzare il mondo della scuola sulla sindrome autistica e vari incontri sull’importanza di seguire le indicazioni delle Linee Guida dell’Istituto Superiore di Sanità per quanto riguarda le strategie terapeutiche da adottare nell’autismo. Nel maggio 2016, organizzeremo un Convegno su Autismo e Sport, per informare famiglie e professionisti dei benefici derivanti dalla pratica sportiva e sulle possibilità esistenti nelle varie discipline: nuoto, basket, atletica, equitazione, pattinaggio. È stato osservato infatti che i ragazzi con autismo non solo possono praticare sport con soddisfazione, ma traggono dall’attività sportiva nuovi stimoli e miglioramenti nel comportamento. Lo sport è un modo salutare di impiegare del tempo libero, soprattutto per chi ha tanta energia repressa perché non può esprimerla altrimenti.

Caliamoci nei panni di una famiglia che presenta un figlio con problemi di autismo e si vuole rivolgere all’associazione Gaudio: bussa alla vostra porta e da questo momento cosa accade? Quali sono i passaggi preliminari? Come viene guidata la famiglia dall’associazione e dai volontari, ma anche dagli operatori?

La nostra è un’associazione molto accogliente verso le famiglie che si presentano con questo problema: organizziamo incontri personali per orientamento ed eventi sociali per i genitori e i ragazzi. Abbiamo collaborazioni importanti e consolidate con cui promuoviamo corsi sportivi per i ragazzi: basket, nuoto, equitazione, pattinaggio, ben sapendo che è il modo migliore di far fruttare il loro tempo libero. Cerchiamo inoltre opportunità e fondi per organizzare, insieme a educatori specializzati, week end e vacanze che possano risultare esperienze terapeutiche per quanto riguarda l’educazione all’autonomia personale, all’inclusione sociale, all’indipendenza oltre che essere il giusto sollievo per le famiglie. Insomma, chi si rivolge a Gaudio solitamente incontra un’attitudine innata verso l’accoglienza e la gestione intelligente del tempo libero delle persone con autismo.

Che cos’è la “vacanza gaudiosa”?

È un soggiorno terapeutico per adolescenti con autismo, promosso per la prima volta da Gaudio nel 2015 in collaborazione con la cooperativa Fabula Onlus, grazie alla generosità di un papà che per il suo cinquantesimo compleanno ha chiesto a tutti i suoi conoscenti di non fargli regali, ma di donare fondi all’associazione per questo progetto, denominato appunto Vacanza Gaudiosa. Il generoso papà si chiama Mario Ciummei ed è di origine elbana, per cui ha programmato tutto il soggiorno all’Isola D’Elba attivando molte collaborazioni locali, con alberghi, enti e organizzazioni no profit, tra cui l’associazione Diversamente Marinai che ha organizzato i corsi di vela per i ragazzi. I dieci adolescenti che hanno partecipato avevano anche forme severe di autismo, ma nella cornice di questa vacanza erano molto sereni, attenti e collaborativi, eseguendo tutto quanto previsto dall’agenda giornaliera senza il minimo rifiuto o alterazione di umore. I ragazzi erano ovviamente affiancati dagli educatori specializzati di Fabula in un rapporto di 1 a 2. Questo progetto è stato un vero successo e Gaudio intende ripeterlo anche nel 2016.

L’associazione Gaudio è composta da genitori di bambini e ragazzi autistici: è molto eterogeneo lo “staff”, che tipo estrazione hanno gli operatori?

Come in un’azienda abbiamo cercato di ripartirci i compiti in funzione delle competenze e delle inclinazioni personali dei componenti del direttivo: alcuni sono più orientati a fare marketing e raccolta fondi, altri sono più inclini alla comunicazione, quindi scrivono comunicati e storie, altri ancora hanno una predilezione per il web e i social network e riescono a soddisfare le esigenze legate a una realtà che ci vuole sempre interconnessi. Stiamo anche cercando di specializzarci in organizzazione di eventi benefici, come quello che si terrà il 17 Marzo denominato #LoftGaudioso presso lo spazio Loft-Coworking di Via Padova 336, che la proprietà ci ha gentilmente reso disponibile per la serata. Sarà un aperitivo con musica e cabaret, arricchito da una Mostra di acquerelli donati a Gaudio dagli allievi della scuola di Lucia Bottini di Milano e vi sarà anche l’esposizione di oggetti di moda e design, prodotti da designer e artigiani amici dell’associazione.

L’associazione Gaudio si sostiene dunque tramite donazioni o iniziative di questo tipo?

Donazioni di privati o aziende ed eventualmente partecipazione a bandi per progetti. Lo scorso anno per organizzare la Vacanza Gaudiosa abbiamo ricevuto tantissime donazioni sia da privati sia da aziende: in questo modo le famiglie hanno potuto sostenere un costo molto più limitato del previsto per il soggiorno stesso. Siamo sempre orientati a cercare nella generosità altrui i mezzi per la sostenibilità dei nostri progetti. In concomitanza con il progetto #LOFTGAUDIOSO abbiamo fatto partire anche un crowdfunding sulla piattaforma Eppela e speriamo di raggiungere presto l’obiettivo che ci siamo prefissi.


LINK UTILI – Associazione Gaudio


PRESENTAZIONE ASSOCIAZIONE GAUDIO

[jupdf-viewer file=http://www.milanoplatinum.com/wp-content/uploads/2016/03/Presentazione-Associazione-GAUDIO.pdf width=800px height=600px]


INVITO LOFT GAUDIOSO

[jupdf-viewer file=http://www.milanoplatinum.com/wp-content/uploads/2016/03/INVITO-LOFTGAUDIOSO.pdf width=600px height=800px]