EVENTI

Strauss e Šostakovič per l’orchestra LaVerdi

Strauss e Šostakovič per l’orchestra LaVerdi – Questa sera (alle ore 20.00) e domenica 11 marzo, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi dà appuntamento agli appassionati di grande musica all’Auditorium di largo Mahler, per un omaggio a due grandi compositori: Richard StraussDmitrij Šostakovič. A dirigere la prestigiosa orchestra milanese sarà il Maestro Claus Peter Flor, mentre ad accompagnare l’orchestra vi sarà anche il soprano Gal James.
In programma vi è l’esecuzione di “Vier letzte Lieder” (“Quattro ultimi lieder”; op. 150), del compositore austriaco Richard Strauss (1864-1949), che nonostante l’omonimia non aveva alcun legame di parentela con la dinastia viennese dei celebri compositori di valzer e musica da ballo. Strauss, noto soprattutto peri suoi poemi sinfonici e le sue opere liriche, con i suoi Lieder (composti tra il 1946 e il 1948) sembra in qualche modo volersi congedare dalla musica (il compositore morirà infatti nel 1949), e certamente rappresentano il canto del cigno per la musica romantica, composti in un’epoca in cui dominava già l’atonalità.
La seconda parte del programma sarà invece dedicata al compositore russo Dmitrij Šostakovič (1906-1975), di cui verrà eseguita la “Sinfonia n. 8 in Do minore op. 65″. Scritta nel 1943, rappresenta la seconda sinfonia “bellica” del compositore, che esprime il cordoglio di Šostakovič per la tragedia della Seconda Guerra Mondiale. Il compositore imposta la sinfonia come un “requiem”, un lamento per i caduti della guerra, e la ricerca di compattezza spinge Šostakovič a unire gli ultimi tre movimenti, che contrastano con una monumentale prima parte-movimento bipartito.
Oggi, inoltre, alle ore 18.00 (presso l’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo – Foyer della balconata) si terrà la tradizionale conferenza prima del concerto: “Strauss, Šostakovič. Voci dalla tempesta” (relatori Fausto Malcovati e Marco Benetti). In collaborazione con Associazione Italia Russia.