EVENTI

Il “Lear” di Edward Bond al Teatro Elfo Puccini

Il “Lear” di Edward Bond al Teatro Elfo Puccini – Dal 19 aprile al 7 maggio nella Sala Shakespeare del Teatro Elfo Puccini va in scena il “Lear” nella rilettura contemporanea del drammaturgo britannico Edward Bond. 
A interpretare Lear, vecchio stregato dalla hybris, sarà Elio De Capitani, coinvolto nel nuovo allestimento dello spettacolo da Lisa Ferlazzo Natoli, che lo ha diretto nel radiodramma “The Testament of This Day”, che fa parte, insieme a questo allestimento, dell’articolato progetto sul teatro di Bond.
Il testo è un doloroso viaggio attraverso la cecità dell’anima indotta dal potere, per arrivare infine a una certa umanità, che rivela quanto siamo nudi e indifesi nelle tempeste della vita.
Nella sua rilettura dell’opera di Shakespeare, Bond analizza la violenza del potere autocratico di Lear, secondo il quale ogni sforzo e ogni sopruso sono giustificati dalla necessità di difendere lo Stato. Lear verrà sconfitto e deposto non solo dalle sue stesse figlie, che lo accecano ereditandone così anche la violenza, ma anche da colei che per lui è una vera figlia, Cordelia (personaggio inedito creato da Bond).
Lisa Ferlazzo Natoli ha lavorato a stretto contatto con l’autore a una mirabile drammaturgia della necessità e dell’urgenza per adattare i trentacinque personaggi a un cast di otto attori con Elio De Capitani nel ruolo di Lear e con Fortunato Leccese, Anna Mallamaci, Emiliano Masala, Alice Palazzi, Pilar Perez Aspa, Diego Sepe, Francesco Villano.

 


LOCANDINA “Lear” di Edward Bond

  • traduzione Tommaso Spinelli
  • adattamento e regia Lisa Ferlazzo Natoli
  • scene Luca Brinchi, Fabiana Di Marco, Daniele Spanò
  • costumi Gianluca Falaschi
  • realizzazione immagini a china Francesca Mariani
  • con Elio De Capitani, Fortunato Leccese, Anna Mallamaci, Emiliano Masala, Alice Palazzi, Pilar Perez Aspa, Diego Sepe, Francesco Villano
  • luci Luigi Biondi
  • suono Alessandro Ferroni e Umberto Fiore
  • disegno video Maddalena Parise
  • coproduzione Teatro di Roma, Teatro dell’Elfo e Lacasadargilla