EVENTI

Cannibali, l’illusione del potere al Teatro Elfo Puccini

Cannibali, l’illusione del potere al Teatro Elfo Puccini – Da questa sera e fino al 13 maggio, al Teatro Elfo Puccini va in scena “Cannibali”, testo di Fiammetta Carena e con la regia di Maurizio Sguotti.
Lo spettacolo tratta l’esercizio del potere, e come tutti gli eventi della vita, anche questo è illusorio: ci induce a crederci vivi, perché assorbe il nostro tempo, le nostre energie e i nostri pensieri. L’uomo crede di essere vivo e si sente tale solo nel confronto con le cose di tutti i giorni, e tra le attività che maggiormente alimentano in noi un’illusione di esistenza c’è di certo l’esercizio del potere; questo è forse l’accadimento che più ci spinge nell’illusione, poiché prevede il dominio dell’uomo sull’uomo. Lo spettacolo porta in scena vediamo due differenti abitudini di praticare il potere. Per l’uomo adulto questo è tangibile perché politico, sociale ed economico; il giovane invece possiede un potenziale: la sua giovinezza è il suo potere. 
Ciascun individuo lotta per accrescere l’unico dato sensibile che gli conferma d’essere in vita: il potere sull’altro. Ne nasce quindi uno scontro volto all’accumulo di comando.

 


LOCANDINA Cannibali

  • di Fiammetta Carena 
  • regia Maurizio Sguotti
  • con Tommaso Bianco, Alex Nesti, Maurizio Sguotti
  • voci registrate Licia Lanera, Riccardo Spagnulo
  • produzione Kronoteatro